Maculopatia secca. Una scelta di prevenzione

Maculopatia secca testimonianza, prevenzione maculopatia secca

Maculopatia secca, testimonianza: una scelta di prevenzione.

Mi chiamo  Stefania Finco, ho 63 anni e vorrei raccontare la mia esperienza. (video)

.

10 anni fa mi è stata diagnosticata la maculopatia secca.

Sono seguita dall’ospedale dove ogni anno mi reco per fare degli esami (OCT e Campo Visivo) e la visita medica. Ogni anno si confrontano gli esami per vedere l’andamento della patologia. Niente di più.

Avevo sentito dire che a Bologna c’era l’agopuntura oculistica. Mi sono incuriosita, e sono andata a leggere, mi sono documentata, perché non voglio rimanere in attesa…se è possibile vorrei cercare di fare qualcosa.

 

Seduta di prova

.

Quando mi sono decisa ad andare dalla dottoressa Valeria Vannucci (a novembre del 2023) mi ha fatto una visita oculistica, ha misurato la mia vista prima e dopo la seduta di agopuntura e ha preso nota dei miei valori.

La vista dopo la seduta di agopuntura era migliorata: vedevo più lettere sul tabellone e i contorni erano più nitidi e sono rimasta molto stupita, mi sono meravigliata.

E la dottoressa mi ha spiegato che è dovuto al fatto che il mio fisico risponde all’agopuntura.  

 Ho deciso di fare l’agopuntura perché in questi dieci anni mi sono resa conto che sono peggiorata, l’occhio destro fatica a leggere e vedere la TV e gli esami che faccio ogni anno confermano il peggioramento progressivo della mia patologia.

Ho fatto 10 giorni consecutivi di agopuntura Boel con due sedute al giorno per due settimane per prevenzione.

A me piace molto leggere, e ultimamente era diventato faticoso perché le lettere le vedevo sfuocate e mi ballavano sotto gli occhi. Adesso sono più definite e ferme e leggere è ritornato ad essere un piacere.

Sono contenta, vedo la differenza tra il prima e il dopo. Capisco che sto facendo qualcosa di utile per i miei occhi e la cosa mi rende molto felice.

 

Stefania Finco (63) Bologna. 

18 gennaio 2024  

 

 

Seguici

Ricevi le novità

Facebook
LinkedIn
Twitter
WhatsApp