Ecocolordoppler oftalmico e Agopuntura

L’ECOCOLORDOPPLER OFTALMICO e Agopuntura Boel.

Questo metodo nasce dalla ricerca e dall’esperienza più che ventennale di un agopuntore danese, John Boel, insignito nel 2000 del titolo di “agopuntore del secolo” per i suoi studi sulle patologie croniche e oftalmiche.
Il metodo Boel unisce le potenzialità dell’agopuntura tradizionale cinese e della riflessologia e consente di ottenere risultati insperati in patologie degenerative degli occhi, come

I progressi tecnologici nell’ambito della diagnostica per immagini oggi ci permettono di visualizzare con evidenza scientifica l’effetto dell’ agopuntura e ci rendono consapevoli delle molteplici situazioni cliniche che nascondono un’ urgenza vascolare.

ECOCOLORDOPPLER OFTALMICO: L’ ESAME CHE EVIDENZIA L’EFFICACIA DELLA CURA

I risultati ottenuti sono documentabili con esami strumentali come il campo visivo e l’ecocolordoppler del circolo oftalmico.

[SLGF id=674]

referti di Ecocolordoppler oftalmici prima e dopo un ciclo di 10 sedute di Agopuntura Boel
referti di Eco color doppler oftalmici prima e dopo un ciclo di 10 sedute di Agopuntura Boel

vasi-sanguigniIl meccanismo d’azione di tale metodica è noto solo nelle sue grandi linee: l’ecocolordoppler oftalmico permette di osservare infatti una diminuzione delle resistenze vascolari e un aumento del flusso sanguigno. Anche intuitivamente è comprensibile come ciò porti alla rivitalizzazione e alla ripresa funzionale di un organo che si trova in carenza di ossigeno e di nutrimento.
Ci sono indizi che entrino in gioco anche meccanismi ormonali ed energetici, ma per il momento non ci sono abbastanza studi in proposito.vascolarizzazione occhio

 

 

 

Share Button

3 pensieri su “Ecocolordoppler oftalmico e Agopuntura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

verifica *